Dalla femme fatale alla donna androide

Mostra “Dalla Femme Fatale alla Donna Androide”
Refettorio monastico
Piazza Matilde di Canossa – San Benedetto Po (Mantova)
4 Settembre 2010 – 3 Ottobre 2010
Ingresso libero
Orari d’apertura: tutti i giorni, sia feriali che e festivi, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00

Dalla Femme Fatale alla Donna Androide” è il titolo della prossima mostra d’arte curata dalla Galleria Antiquaria Zanini che si terrà nella prestigiosa cornice del Refettorio monastico del complesso polironiano di San Benedetto Po (Mant0va), dal 4 Settembre al 3 Ottobre 2010, con patrocinio del Comune di San Benedetto Po.

Un excursus pittorico all’interno del quale le seducenti tele tardo-ottocentesche, accuratamente ricercate dalla Galleria Antiquaria Zanini, dialogano con i dipinti del Maestro Lanfranco, in un raffinato allestimento tra arte moderna e contemporanea.

L’iniziativa prevede un vero e proprio Salone Culturale. L’intera manifestazione è inserita nelle attività della rassegna internazionale Festivaletteratura di Mantova, giunta ormai alla sua XIV edizione, il che dà ulteriore prestigio all’iniziativa della Galleria Antiquaria Zanini.

La splendida cornice del Refettorio Polironiano si trasforma così in accogliente ambiente accuratamente allestito, all’interno del quale si susseguiranno tre conferenze letterarie, tenute da relatori d’eccezione quali Liliana Cosi, Saverio Monno e Augusto Balloni, ed uno spettacolo omaggio al poeta Umberto Bellintani diretto da Diego Devincenzi con la sua compagnia Teatro Ortopedico e l’accompagnamento del giovane gruppo musicale Your Brother.

GLI EVENTI IN PROGRAMMA

Sabato 4 settembre 2010, ore 18.00
INAUGURAZIONE
Con presentazione a cura del prof. Franco Negri. Sarà presente l’artista Lanfranco.

Nella stessa sede è previsto anche un ciclo di conferenze:

Domenica 5 settembre 2010, ore 18.00
CONFERENZA
Augusto Balloni, “Dondolando sull’acqua al km 71. Vite mancate tra crimine e follia”.

Sabato 11 settembre 2010, ore 18.00
CONFERENZA
Saverio Monno, “L’immagine del corpo nei media”.

Domenica 12 settembre 2010, ore 18.00
CONFERENZA
Liliana Cosi, “Étoile – La mia vita”.

Sabato 25 settembre 2010, ore 18.00
SPETTACOLO
Teatro Ortopedico & Your Brother. Regia di Diego Devincenzi. “Un canto autunnale. Umberto Bellintani, il poeta e il suo paese”.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

Scarica l’invito

Al Giardino del gigante

Martedì 31 agosto 2010

ore 21.00

dove: Giardino del Gigante (A Cento, in Via Rigone una traversa di Via Bologna.) – Ingresso libero

Il FANTASTICO MONDO DEGLI INSETTI

Megaproiezioni alla scoperta dei meravigliosi abitanti del prato

Foto e commenti di Cesare Brizio

Organizzazione: Associazione Culturale “Gli Amici del Gigante” e InformaGiovani del Comune di Cento

Mercoledì 1 settembre 2010

ore 21.30

dove: Giardino del Gigante – Ingresso libero

Il Teatro della Ruggine presenta BUIO, spettacolo particolare di teatro e sensazioni – da un’idea di Matteo Taverna

Organizzazione: Associazione Culturale “Gli Amici del Gigante” e InformaGiovani del Comune di Cento

Giovedì 9 settembre 2010

Ore : 20.30

Dove : Stand dell’URP

– Corsi di formazione: quali opportunità sul territorio?

– L’università è arrivata a Cento: presentazione dell’Università telematica “Guglielmo Marconi”.

Organizzazione: Servizio InformaGiovani del Comune di Cento

Sabato 11 settembre 2010

Ore 20.30

Dove: Stand dell’URP

– “Le botteghe dei ricordi: attività commerciali a Cento nel XIX e XX secolo fra storia e memoria”

– “La Biblioteca fuori di sè” Presentazione dei servizi della Biblioteca Civica Patrimonio Studi

Organizzazione: Biblioteca Civica Patrimonio Studi del Comune di Cento

Domenica 19 settembre

ore 15.30

dove: Giardino del Gigante

OMAGGIO ALL’AMICO SOLE

Laboratori e giochi scientifici, costruzione di strumenti, razzi e meridiane ed osservazione del Sole; esperienze col telescopio E per i più piccoli laboratori di pittura da cavalletto “Il sole sul Giardino del Gigante”

Partecipazione gratuita preiscrizioni presso Informagiovani

Organizzazione: Associazione “Gli Amici del Gigante” e InformaGiovani del Comune di Cento, in collaborazione con Associazione “Astrofili Centesi D.M.Novara” e Gruppo Astrofili Discovery Bondeno

Domenica 3 ottobre

ore 15.30

Dove: Giardino del Gigante – Partecipazione gratuita

INSIEME SI STA BENE!

Gioco – merenda , animazione, spettacoli e percorsi di educazione alimentare.

Organizzazione: Associazione Culturale “Gli Amici del Gigante” e InformaGiovani del Comune di Cento in collaborazione con AGPC Associazione Giovani con Patologie Croniche – Ferrara

Bianco&nero festival

BIANCO&NERO FESTIVAL dal 2 al 12 settembre 2010 | udine | sedi varie A settembre, appuntamento da non perdere a Udine: dal 2 al 12 la città ospiterà Bianco&Nero, grande contenitore di appuntamenti di rilievo, tenuti insieme da un unico trait d’union cromatico. L’evento declina nei colori di Udine – il bianco e il nero, appunto – diverse forme artistiche e culturali, ospitate nei luoghi più suggestivi della città. A creare il richiamo cromatico che fa da sfondo all’intera kermesse, sarà una selezione dei nomi e delle espressioni più interessanti di arte, fotografia, cinema, giornalismo, enogastronomia italiani e internazionali.

Sta riscuotendo un ottimo successo la mostra Helmut Newton’s Sumo“, fedele trasposizione del celebre volume fotografico, curato nel 2000 dallo stesso Helmut Newton e dalla moglie June, che, con una tiratura limitata di 10 mila copie, numerate e firmate, ha subito raggiunto quotazioni da collezionisti. Le 400 immagini in mostra ripercorrono la straordinaria carriera dell’artista, dalle prime innovative fotografie di moda ai nudi potenti ed erotici, dai ritratti delle celebrità alle foto inedite: la mostra è curata dalla Helmut Newton Foundation ed è stata ideata per celebrare il libro in occasione della pubblicazione, per i tipi di Taschen, di un’edizione in formato ridotto e dal prezzo più accessibile.

Attesissime anche le altre mostre di Bianco&Nero. Palazzo Morpurgo ospiterà, dal 2 al 19 settembre, la mostra fotografica “Immagini e parole” con 44 memorabili scatti di Henri Cartier-Bresson, maestro del fotogiornalismo mondiale e del bianco e nero, accompagnati dal commento – tra gli altri – di Aulenti, Balthus, Baricco, Cioran, Gombrich, Jarmusch, Kundera, Miller, Scianna, Sciascia, Steinberg e Varda.

A Casa Cavazzini dal 2 settembre al 3 ottobre andranno invece in scena le opere di Maurits Cornelis Escher, incisore e grafico olandese noto per le celebri geometrie impossibili. L’esposizione propone un’ampia selezione dei lavori più noti e suggestivi di Escher e, con essi, l’essenza del suo pensiero e del suo lavoro, quella straordinaria manipolazione di tempo e spazio che riesce a creare, con effetti fantasmagorici, un nuovo mondo con una logica tutta sua.

Ancora fotografia con la mostra “Libertà va cercando, ch’è si cara“, esplorazione fotografica della vita nelle carceri, e grande spazio al fumetto con la mostra interattiva “Supereroi in-contrastati. Tratti e personalità tra buio e luce” con la partecipazione di noti fumettisti italiani – Mario Alberti, Stefano Caselli, Giuseppe Camuncoli, Marco Checchetto.

Nel corso di Bianco&Nero prenderanno vita anche performance ad alto impatto visivo ed emozionale con installazioni contemporanee: dal 2 al 12 settembre la Loggia del Lionello sarà il teatro di un’installazione di Tomas Saraceno, mentre il cileno Iván Navarro, presente alla scorsa Biennale di Venezia, firmerà un’installazione di luci neon nei bunker di piazza Primo Maggio.

Per gli appassionati di cinema c’è un appuntamento da non perdere: l’11 settembre sarà proiettato il capolavoro di Fritz Lang “Metropolis” (1927) con l’accompagnamento, in prima europea, della Alloy Orchestra di Boston. Tutti gli appassionati potranno scoprire la sua versione più completa e definitiva, con 30 minuti in più rispetto a quella finora conosciuta, grazie al ritrovamento di alcune sequenze considerate perdute.

Bianco&Nero animerà Udine anche di imperdibili “Eventi di parola“: il 5 settembre Mario Luzzatto Fegiz terrà un incontro dal tema “Bianco e Nero: la musica tra logos e mito”, l’8 settembre Beppe Severgnini parlerà di “Cosa c’è sotto la lingua. Brevi lezioni di anatomia giornalistica”, mentre il 9 settembre Ferruccio de Bortoli terrà un dibattito dal titolo “Vero su bianco. Narrare la realtà del quotidiano”. Sempre il 9 settembre, il fotografo Ferdinando Scianna interverrà nell’incontro “Vedo, parlo e sento in bianco e nero”.

Il programma di Bianco&Nero è consultabile sul sito www.biancoeneroudine.com

Museo civico archeologico di Belriguardo

suono e carta
Paul Bright

via provinciale 284,      Voghiera (FE)

Dal 21 agosto al 30 settembre

Paul Bright – Suono e carta

mostra di collage
orario: Apertura i sabato e domenica dalle ore 16.00 alle ore 19.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 21 agosto 2010. ore 18
autori: Paul Bright
note: La Mostra, promossa da Associazione Bondeno Cultura, è allestita nella Sala Torre di Delizia Estense di Belriguardo
genere: arte contemporanea, personale, disegno e grafica

Le figure della fortuna

Le figure della fortuna
L’ampio campionario di rappresentazioni iconografiche della Fortuna – tanto le sue personificazioni, quanto le immagini che ne simboleggiano l’operare – viene saggiato in diverse attività dei tre giorni.
La mostra “Dea fortuna” al Museo Civico di Carpi presenta vari motivi iconologici, parzialmente corrispondenti alla Tavola 48 dell’Atlante della memoria in cui il celebre storico dell’arte Aby Warburg aveva organizzato un percorso tematico sulle raffigurazioni della Fortuna. Dalla “Ruota della Fortuna” di codici miniati e manoscritti medievali, sino alla complessa allegoria cinquecentesca di Agnolo Bronzino, la Fortuna si rivela in un susseguirsi di figure alate, velate o in equilibrio su una sfera, con il lungo ciuffo che dalla nuca sventola davanti alla fronte, libero al vento oppure “acciuffato” da qualche fortunato.
Presso la Galleria Estense di Modena, sono visitabili, tra i vari pezzi pregiati delle collezioni permanenti, anche due opere particolarmente a tema, ovvero l’opera seicentesca di Lionello Spada “La Buona Ventura”, dove prevale il motivo della lettura della mano, e “Il caso”, una copia da Girolamo da Carpi risalente alla prima metà del ‘500 (in occasione del festival la Galleria osserva orari di apertura straordinaria).
Nell’anticamera dell’Appartamento del Duca sita nel Palazzo Ducale di Sassuolo i visitatori potranno ammirare, anche in questo caso per una preziosa coincidenza con il tema del festival, la “Camera della fortuna”, caratterizzata dall’affresco seicentesco di Jean Boulanger che decora il soffitto rappresentando la Fortuna bendata che fa cadere felicità e sventure dall’albero della vita (in occasione del festival il Palazzo Ducale osserva orari di apertura straordinaria).
La fortuna è cieca e instabile anche nell’interpretazione contemporanea dell’artista Stefano Ricci, le cui opere sono esposte presso la galleria galleria D406 di Modena nella mostra “Come guidare la macchina cieca”. Disegni di grandissime dimensioni hanno per protagonista un’improbabile e smarrita dea bendata che si muove tra fili sospesi e sfere rotolanti, tanto da apparire più sopraffatta e vinta dagli eventi che capace di determinarli.
Tra le metafore più articolate della Fortuna vi sono quelle nautiche, dove la Fortuna va per mare su un vascello che affronta l’aperto e i “fortunali”, spesso nella complementarità tra vasto mare tempestoso e sicurezza del porto. I naufragi diventano simbolo per eccellenza della sorte avversa, come in una larga tradizione letteraria di avventure che fanno del topos marittimo una metafora dell’esistenza e del mondo. Personaggi della letteratura che hanno fatto naufragio – da Ulisse a Robinson Crusoe passando per Sinbad e Long John Silver – sono il perno di una serie di attività per ragazzi (letture, laboratori e spettacoli) dai titoli oltremodo allusivi: Andar per mari, Gioconauti, Isole del tesoro e Lillipuziani (a Carpi, nei pomeriggi di sabato e domenica).
Lo spettacolo di scienza divertente “Naufragio”, a cura di Fun Science, porterà in scena  un gruppo di “scienziati pazzi”, che con mille trucchi e aguzzar d’ingegno sono riusciti a mettersi in salvo e conducono bambini e ragazzi in un’avvincente narrazione, nel corso della quale si imparerà, giocando e sperimentando, l’importanza delle discipline scientifiche e la loro utilità (a Sassuolo domenica mattina).

Manifestazione nell’ambito del festival di filosofia, 17-19 settembre 2010

Foto: Giuseppe Mastromatteo, Good Luck – Look Luck, Galleria San Salvatore, Modena

Settembre centese

Settembre Centese 2010

Venerdì 27 agosto

Rocca, ore 21.30

FleQ Band. Gli insegnanti della scuola di musica Fra le Quinte Band. Gli insegnanti della scuola di musica Fra le QuinteQQ

E’ una semplice canzone”

A cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Cento

Martedì 31 agosto

Sala Zarri, ore 21,00

Presentazione del libro di Antonio Gallerani

La ciclopista del sole e dei colori”

A cura dell’Assessorato alla Cultura e della Pro Loco di Cento

Mercoledì 1 settembre

Rocca, ore 21,00

Presentazione del libro e proiezione del documentario

L’isola delle rose”

a cura dell’Assessorato alla Cultura e di 100 Bobine

Giovedì 2 settembre

Piazza del Guercino, ore 21.30

Festival Cento in Blues” – Dailù Miller & Black Music Band

A cura dell’Assessorato alla Cultura e Associazione Suoni & Colori

Venerdì 3 settembre

Piazza del Guercino, ore 21.30

Festival Cento in Blues” – Ken Bailey & Soulfull Band

A cura dell’ Assessorato alla Cultura e Associazione Suoni & Colori

Sabato 4 settembre

ore 21,00 – 24,00

Apertura straordinaria dei musei centesi: Rocca, Pinacoteca Civica Il Guercino, Galleria D’Arte Moderna A. Bonzagni, Auditorium San Lorenzo

Rocca, ore 21,00

Inaugurazione della mostra “Il suono dell’arte”

della Scuola di Artigianato Artistico del Centopievese

sino al 12 settembre.

Domenica 5 settembre

In occasione della Giornata della Cultura Ebraica, ore 16,30

Visita guidata al Ghetto e al Cimitero ebraico di Cento

Prenotazioni presso Ufficio Iat: tel. 051-6843334 – informaturismo@comune.cento.fe.it

Dall’8 al 12 settembre

ore 21,00 – 23,30

Apertura straordinaria dei musei centesi: Rocca, Pinacoteca Civica Il Guercino, Galleria D’Arte Moderna A. Bonzagni, Auditorium San Lorenzo

Venerdì 10 e sabato 11 settembre

Ore 20,00-24,00
Apertura straordinaria del servizio IAT

Presentazione degli eventi culturali e turistici dell’autunno centese

Domenica 12 settembre

ore 17,00 – Rocca di Cento

PALAZZI DI PIETRA E MEMORIE DI CARTA. VISITE GUIDATE GRATUITE AL PATRIMONIO MONUMENTALE, MUSEALE, LIBRARIO E ARCHIVISTICO DEL COMUNE DI CENTO

VISITA GUIDATA IN BICICLETTA “MEDIOEVO CENTESE” (Rocca, Pinacoteca Civica, Oratorio della Crocetta)

Prenotazione obbligatoria al servizio IAT 051/6843334 e 6843330 informaturismo@comune.cento.fe.it

Rocca, ore 18.00 inaugurazione delle mostre

Paesaggi e silenzi” Incisioni di Carolina Marisa Occari e Livio Ceschin

IL mestiere dell’arte tra mosaico ed affresco” di Sergio Cicognani

sino al 10 ottobre

Mercoledì 15 settembre

Rocca, ore 21,00

Proiezione di cortometraggi “Corti a km 0”

a cura dell’Assessorato alla Cultura e di 100 Bobine

Sabato 18 settembre

Rocca, ore 18.00 inaugurazione della mostra con concerto per pianoforte solo

Omaggio a Chopin” di Nadia Fanzaga

A cura dell’Assessorato alla Cultura

sino al 10 ottobre