Cento seguaci per UAC

Chi non ha molta pratica di Facebook forse non sa che ogni utente può creare delle pagine dedicate ad un tema particolare, nel mio caso ne ho creata una dedicata alla Unione Associazioni Culturali (UAC), per intenderci quella che, un anno fa, ha organizzato a Bondeno la manifestazione “Ricominciamo dal futuro”.

Proprio oggi abbiamo raggiunto i 100 sottoscrittori;  poca cosa qualcuno dirà, ma lo prendiamo come un attestato di stima virtuale per quanto abbiamo fatto.

Per chi volesse seguirci, il link della pagina FB è:

https://www.facebook.com/pages/Unione-Associazioni-Culturali-UAC/109015027383?ref=hl

Il sito web: http://uac.bondeno.com

la mail: info@uac.im

Cercasi redattore

La testata giornalistica on-line bondeno.com cerca un redattore per continuare il lavoro svolto finora di informazione sugli eventi culturali della zona Ferrara-Modena-Bologna.

Date le caratteristiche dell’associazione che lo gestisce, il lavoro si intende volontario e NON retribuito.

Può essere svolto da qualsiasi postazione telematica e non richiede molto tempo, essendo la attività già avviata.

Per informazioni, gli interessati possono contattare la redazione: redazione@bondeno.com

Doppio appuntamento

Lauro Casoni
Mostra a Scciancalegn

Oggi pomeriggio dalle 17, presso l’osteria Scciancalegn, in via Virgiliana 221 a Ponterodoni di Bondeno, il fotografo Giulio Pola presenterà le sue foto in mostra nel locale.

Sempre a Bondeno, presso la Pinacoteca Civica, in Piazza Garibaldi, prosegue la mostra “I colori di Bondeno” di Lauro Casoni, visitabile il sabato e la domenica con orario 10,30-12,30/ 15-19.

Entrambi gli autori sono soci del circolo fotografico “Colpo d’occhio” di Bondeno (aderente alla UAC) che sta organizzando un corso base di fotografia, il martedì  (presso la Società operaia di Viale della Repubblica 26, a Bondeno) frequentato da una ventina di iscritti.

Cineforum a Bondeno

Un titolo decisamente di altri tempi per ricordare un percorso dagli anni ’70 (del secolo scorso) ad oggi, sulla scorta di alcuni personali ricordi.

All’inizio era il 16mm che consentiva l’attività di cineforum in parrocchie, scuole, biblioteche e così è accaduto anche a Bondeno fino al 1974 (e anche dopo); in questa data c’è stata una sorta di “salto di qualità”: in collaborazione col cinema Argentina la appena istituita Biblioteca Comunale organizzò una rassegna di 8 film (vedi il  documento).

Così fu anche per il 1975 e 1976, fino a marzo; a questo punto, ad ottobre 1976,  si inserì il CSA di Borgo Paioli che, con le stesse modalità, arrivò fino al febbraio 1979.

Ad esso (dopo un primo esperimento nell’ ottobre 1978)  subentrò l’ENDAS, che, da aprile-maggio 1979, arrivò. con 12 rassegne, fino al 1982 (tra parentesi nello stesso periodo operò anche Radio Alto Ferrarese che organizzò una sua rassegna presso il cinema Grandi, che ospitava anche rassegne teatrali).

Quello che NON è successo dopo lo abbiamo visto tutti e se ne parla in una pagina del sito web del circolo del cinema Fuori Quadro, sorto a Bondeno nel 1996,  che esiste ormai solo virtualmente.

Del resto abbiamo potuto constatare di recente, nel corso della manifestazione “Ricominciamo dal futuro”, che anche la presentazione di un nuovo film auto-prodotto e realizzato da un giovane regista ferrarese e  presentato in anteprima a Bondeno, non ha suscitato alcun interesse in una popolazione pigra e satolla.