Momenti di poesia

Mercoledì 29 maggio ore 17 – MOMENTI DI POESIA

Alberto Amorelli e Matteo Pazzi – ELEGIA DELL’INVERNO/BESTIARIO DELL’ESTATE (Editrice Kolibris 2013)
Dialogano con i giovani autori Eleonora Rossi e Matteo Bianchi
La Compagnia del Libro e il Gruppo del Tasso presentano la doppia silloge poetica di Alberto Amorelli e Matteo Pazzi. Il progetto è un flip book edito dalla Casa Editrice Kolibris di Ferrara. Ghiaccio e Fuoco, Inverno ed Estate elementi da sempre contrapposti che nelle felici liriche di Amorelli e Pazzi riescono a trovare un impensato punto di contatto nell’onestà della poesia stessa e delle sensazioni ad essa legate.
Interverranno anche l’editore Chiara De Luca e la fotografa Chiara Galloni, che si è occupata degli scatti per la raccolta.
A cura di Compagnia del Libro e Associazione Culturale Il gruppo del Tasso di Ferrara
Annunci

Roberto Roversi

A Pieve di Cento

Una giornata tutta dedicata alla figura e all’opera dello scrittore, poeta, giornalista e libraio (1923-2012) Roberto Roversi, con una mostra di suoi materiali e scritti e la presentazione di La mia piccola Atene emiliana, raccolta di racconti edita da Pendragon.

programma

  • La mattina, presso le scuole medie, presentazione del volume La mia piccola Atene emiliana (appuntamento riservato agli studenti)
  • Ore 18, presso la Pinacoteca Civica, presentazione aperta al pubblico del volume La mia piccola Atene emiliana alla presenza dell’assessore Gianni Cavicchi, dell’esperto d’arte Graziano Campanini, dell’editore Antonio Bagnoli di Pendragon e dello scrittore Alfredo Antonaros, modera Maria Tasini, direttrice della biblioteca comunale di Pieve.
  • In biblioteca sarà aperta al pubblico la mostra fotografica di Andrea Samaritani dedicata a Roberto Roversi e alla libreria Palmaverde: La libreria del poeta (nei giorni successivi la mostra sarà visitabile negli orari di apertura della biblioteca).

Artisti bondenesi

Questa sera, alle 21, presso Società operaia di mutuo soccorso di Bondeno il pittore Gianni Cestari  (che inaugurerà la sua mostra di pittura negli spazi Centro Frau e Hotel Annunziata a Ferrara dal 13 aprile 2013 al 15 giugno 2013) presenterà l’ultimo libro di poesie di Fabrizio Resca : “Notti insonni”.

Ingresso libero

Emilia Manzoli Borsetti

Venerdì 5 aprile ore 17 – VETRINA LETTERARIA

Emilia Manzoli Borsetti – PROFUMO DI CAFFÈ (Este Edition, 2013)
Dialoga con l’Autrice Riccardo Roversi
Il racconto ripercorre la vita di tre amiche legate sin dalla prima infanzia, in un susseguirsi di accadimenti e di memorie storiche del secolo scorso. L’intrecciarsi di eventi felici e tragici, leggeri e dolorosi, mette a fuoco la sensibilità e la delicatezza, ma anche la tenacia e la resistenza della natura femminile, che trae forza e vigore dalla condivisione dei sentimenti. Pur se i personaggi descritti sono frutto di fantasia, i luoghi raccontati, i rumori, gli odori, i colori, sono l’anima di emozioni realmente vissute e poeticamente rievocate nella suggestione del ricordo.
Emilia Manzoli Borsetti è nata a Ferrara, dove oggi vive. Ha esercitato la professione di maestra elementare fino al 1974. Autrice prevalentemente di poesie, attualmente collabora con associazioni a carattere culturale. Ha pubblicato l’opera“Un sacco di ricordi” nel 2009.

Le voci della poesia

lunedì 25 marzo ore 17 – TAVOLA ROTONDA

LE VOCI DELLA POESIA –
Partecipano: Alberto Canetto, Emilio Diedo, Rita Marconi, Matteo Pazzi, Silvia Trabanelli e Gabiella Veroni Munerati
Coordina Camilla Ghedini
Interviene Gianna Vancini, presidente del Gruppo Scrittori Ferraresi
Il primo giorno di primavera di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale della Poesia. Istituita dall’Unesco, l’iniziativa intende riconoscere all’espressione poetica un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione interculturali, della diversità linguistica e culturale, della comunicazione e della pace.
“… non scrivete subito poesie d’amore, che sono le più difficili, aspettate almeno un’ottantina d’anni. Scrivetele su un altro argomento… che ne so… sul mare, il vento, un termosifone, un tram in ritardo… che non esiste una cosa più poetica di un’altra!
La poesia non è fuori, è dentro…
Cos’è la poesia, non chiedermelo più,
guardati nello specchio, la poesia sei tu…”
(Roberto Benigni dal film “La tigre e la neve”)
A cura del Gruppo Scrittori Ferraresi

La poesia di Roberto Pazzi

IN GRAN SEGRETO
Rassegna di Poesia Contemporanea
LA POESIA DI ROBERTO PAZZI
Il critico Gianmario Lucini e Matteo Bianchi dialogano con lo scrittore
Oggi sono quel che potrei essere
Un foglietto bianco
Caduto per terra
Nella sala d’attesa della stazione
Durante il Convegno al Ridotto del Teatro Comunale in occasione del centenario dalla nascita di Giorgio Caproni, organizzato dalla “Dante Alighieri” di Ferrara, il critico Paolo Vanelli ha individuato una corrente ideale della lirica italiana contemporanea dalla poetica di Umberto Saba a quella di Roberto Pazzi, attraverso l’abissale interiorità caproniana.

Difatti lo scrittore estense è portatore di una lirica colloquiale, tesa a chi
“ascolta” e si lascia coinvolgere dalle sue forme scolpite, quasi fossero tratti sul marmo.

Una parola appassionata, melodico-cantabile, venata di sensualità, che abita i
luoghi popolari e li eleva, mirando all’epicità del quotidiano, senza però rinunciare allebrezze filosofiche. (Matteo Bianchi)
Roberto Pazzi si è laureato in Lettere Classiche a Bologna con Luciano Anceschi e vive a Ferrara, dove ha insegnato all’Università e tiene corsi annuali di scrittura creativa,
svolgendo un’intensa attività di conferenziere nei vari paesi del mondo in cui è diffusala sua opera.

Tradotto in ventisei lingue, ha esordito in poesia poco più che ventenne
con una silloge sulla rivista “Arte e poesia” nel 1970, presentato da Vittorio Sereni.
Penna delle pagine culturali di “QN” in Italia e di “The New York Times” all’estero, oltre alla feconda attività di romanziere, ha pubblicato numerose raccolte in versi, le più tradotte delle quali sono “Calma di vento” (Garzanti 1987, Premio Montale), (tradotta in Francia da Monique Baccelli, traduttrice di Mario Luzi), e “La gravità dei
corpi” (Palomar 1988, Premio Frascati, Premio Calliope, Premio Marineo), giunta sino in Turchia.
A cura dell’Associazione “Gruppo del Tasso” di Ferrara, con il patrocinio di
Regione Emilia-Romagna, Provincia e Comune di Ferrara, Fondazione
Giorgio Bassani, il sostegno di Hera, la collaborazione di “Libreria Sognalibro” e Annalisa Ferrari

Venerdì 11 gennaio, ore 17 presso Biblioteca Ariostea di Ferrara

Rita Montanari

Venerdì 7 ore 17 – IN GRAN SEGRETO

Rassegna di Poesia Contemporanea – LA POESIA DI RITA MONTANARI
Profuma di tigli l’ora della cena.
Era l’odore del fioretto nelle sere
di maggio e l’organo infilava le porte
della chiese aperte e ti veniva incontro.

Prosegue la rassegna di poesia contemporanea lunga un anno con il nono ospite, la scrittrice Rita Montanari, autrice di saggistica, epistolari autografi, poesia e favole per l’infanzia. Tiene corsi di scrittura creativa in diverse librerie, biblioteche e scuole primarie e secondarie; insegna greco all’Istituto di Scienze Religiose di Ferrara.
Rita Montanari, ha pubblicato diverse opere: Indagine sul Neofascismo in Emilia Romagna 1969/1975, Regione Emilia Romagna ’75; Ramidivetro (poesia,) Genesi Editrice ’88; Cara sorella, caro fratello, Ed. Archinto ’90 e edizione Terre di mezzo, Milano 2006; Sulla porta del mondo, Book Editore ’92, 2003, 2006, 2011; Dal niente che resta,( poesia), Book Editore ’95; La coda dello scoiattolo ( poesia ), Book Editore, 2005; Giocando a calpestarci l’ombra, carteggio con il figlio Emanuele Scabbia, Este Edition ‘07; L’Acchiappanuvolle ( favola), Este Edition, 2010; Le piume del tempo ( poesia ), Este Edition, 2011.
Eleonora Rossi e Alberto Amorelli conversano con la poetessa. Intermezzi musicali a cura di Enrico Scavo, al contrabbasso, e Luca De Angelis, al sax.
A cura dell’Associazione “Gruppo del Tasso” di Ferrara. Con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Provincia e Comune di Ferrara, il sostegno di Hera, e la collaborazione di Libreria “Sognalibro” e Annalisa Ferrari.