Distrazione di massa

//www.youtube-nocookie.com/v/b4F8B-t2mOk?hl=it_IT&version=3&rel=0
Annunciazione! Annunciazione! Per milioni di italiani ed europei termina la crisi economica. Comincia il mondiale e tutti felici e contenti dimenticano i loro problemi. Anche chi ha poco o niente da mangiare potrà saziarsi per bene, magari con la pubblicità che per la prima volta interromperà le partite di calcio. Forse non tutti lo sanno, ma da questo mondiale ci saranno i timeout “per la salute degli atleti” (vedasi ad esempio l’articolo de “La Gazzetta dello Sport”). Hanno trovato una bella scusa, la salute degli atleti, per interrompere le partite: dopo mezz’ora di gioco, sia nel primo tempo che nel secondo tempo, ci sarà una interruzione di 3 o 4 minuti per far riposare gli atleti, costretti a  giocare in orari impossibili, sotto il sole cocente, alle 11:30 del mattino! Ovviamente giocano a quell’ora impossibile per questioni di diritti televisivi e permettere ai ricchi europei di godersi la partita nelle comode ore serali.

di Attilio Folliero, Caracas

Leggi tutto l’articolo: http://www.lolandesevolante.net/blog/2014/06/comincia-il-primo-mondiale-con-le-partite-interrotte-dalla-pubblicita/

Annunci

Un pensiero su “Distrazione di massa

  1. Per la prima volta nella storia, e penso forse l’unico paese al mondo, la Francia ha vietato qualsiasi proiezione delle partite nei luoghi pubblici, nessun maxischermo La scusa ufficiale all’inizio é stato il budget. In realtà tutti sapevano il motivo. Ogni qual volta c’é un avvenimento sportivo che richiama folle, é l’occasione propizia per gli abitanti delle banlieux, di saccheggiare e distruggere negozi e picchiare passanti. Lo scudetto del Paris Saint Germain dell’anno scorso con mezza Capitale presa d’assalto da 30.000 criminali, decine di milioni di danni ai negozi, assalti alle vetrine, caccia al bianco e violenze sui turisti, sono nella memoria di tutti. Ecco allora grazie alle tensioni comunitarie quest’anno i francesi non hanno avuto la possibilità di vedere le partite in pubblico, ma non finisce qui, perché non hanno neanche avuto la possibilità di uscire fuori casa! Perché sfiga per Hollande, l’Algeria quest’anno si é qualificata(anche se 16 dei 22 giocatori algerini sono “cittadini francesi” a parte intera). E che vinca o perda l’Algeria, lo scenario è sempre lo stesso: bandiere francesi e auto bruciate, assalto a caserme e municipi. E cosi’ è stato alla prima partita, addirittura a Lille, una parrocchia è stata completamente data alle fiamme dai supporter algerini in quanto simbolo avversario. Ecco allora che per il secondo macth vari comuni francesi hanno imposto il coprifuoco a tutta la popolazione da due ore prima della partita a due ore dopo. Praticamente se eravate dei liberi cittadini e magari non ve ne importa nulla di calcio non potevate uscire di casa, fare spese o andare a trovare un amico, per sei ore perché giocava l’Algeria! Se non è questa la sconfitta della repubblica allora cos’è? E come previsto per la partita che ha visto uscire l’Algeria, nonostante i coprifuoco, decine di poliziotti feriti, vetrine rotte, ecc Morale per i francesi: il comune di Parigi non ha mostrato le partite della Francia per risparmiare 160.000 euro, ma ne ha spesi 7 milioni per il servizio d’ordine e i danni causati da quelle dell’Algeria.
    http://www.appelloalpopolo.it/?p=11692

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...