Indaffarati

Un contadino, per innaffiare il campo, quotidia­namente era costretto ad attingere acqua dal pozzo e portarla sino al canale d’irrigazione. Per fare ciò si serviva di un secchio che, però, era un cola­brodo. Così, quando arrivava al canale d’irriga­zione quasi tutta l’acqua era stata persa lungo il tragitto. Giorno dopo giorno, andava avanti e in­dietro, attingendo acqua col secchio bucato.

Un amico gli fece presente che il secchio era sfondo.

«Certo, lo so, non sono mica cieco!», rispose il contadino.

«Perché allora non lo ripari?»

«Non ho tempo. Sono troppo impegnato ad attingere l’acqua!».

Gianluca Magi

Il dito e la luna
Vedi scheda su IBS



Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...