Angela Finocchiaro al Comunale

ANGELA FINOCCHIARO PORTA IN SCENA LA FATICA DI CRESCERE
Con «Open Day» l’attrice milanese torna a Ferrara e conclude la stagione di Prosa 2011/2012
Da venerdì 27 a domenica 29 aprile

Si conclude la stagione di Prosa 2011/2012 del Teatro Comunale di Ferrara, e il gran finale – da venerdì 27 a domenica 29 aprile – è affidato ad Angela Finocchiaro. Dopo il successo di «Miss Universo», l’attrice milanese torna in scena con «Open day», uno spettacolo ironico e ricco di emozioni, ancora con la collaborazione di Walter Fontana, autore del nuovo testo, nato da una domanda che riguarda tutti noi: come si guarda al futuro quando non sai bene come comportarti col presente? Con lei sulla scena l’attore Michele Di Mauro ripercorre le vicende di una famiglia di cinquantenni, separata da tempo, alle prese con una figlia adolescente. Una madre e un padre si ritrovano faccia a faccia in un giorno importante: iscrivere la figlia quattordicenne alla scuola media superiore. Sembra facile, ma non lo è. Un semplice modulo da compilare diventa per i due ex-coniugi un interrogatorio insidioso, che li spinge a ripercorrere la loro vita, in un crescendo di sottile follia. Tra litigi interrotti da anni, discorsi intorno a una figlia che non si vede mai, ma è al centro di tutto, licei chic con presidi analfabeti e incursioni mentali nella Grecia del IV secolo a. C., si intrecciano tensioni, speranze e qualche sorpresa: perché il passato non è sempre come te lo ricordi e il futuro non è mai come te lo immagini.

Lo spettacolo è prodotto da Agidi. La regia è di Ruggero Cara. Info: 053 202675 – www.teatrocomunaleferrara.it

Musica e libri

» Giovedì 26 aprile ore 17- MI SUONI QUESTA CANZONE? STORIA E DIVAGAZIONI SUL “SONORO-ROMANZO” DEI SENTIMENTI DEGLI ITALIANI
LA CANZONE ALLA MODA – Relatore Franchino Falsetti, musicologo e critico d’Arte
MI SUONI QUESTA CANZONE?Introduce Francesca Mariotti, presidente Associazione Olimpia Morata di Ferrara
E’ ormai dato per scontato che il canto non è solo un mezzo per esprimere e per comunicare contenuti di intima esperienza, di individuale gioia o sofferenza, ma di un determinato vissuto epocale e collettivo, in alcuni casi non per darne inevitabile ridondanza ma per divenire motivo di nuove contaminazioni popolari, anzi di nuovi comportamenti sociali. E da qui la nascita della canzone alla moda, quella “gettonata” durante il rinnovarsi dell’estate, come ad esempio. “Guarda come dondolo” (sinonimo di spensieratezza e di vacanza ) o quella foriera di nuove speranze per una vita migliore, per un desiderio impellente di cambiare, di sentirsi protagonista nella consapevolezza che tutto questo può essere solo una semplice illusione, un poetico momento per raggiungere quel piccolo raggio invisibile che ci segue fin dalla nascita e si chiama: felicità (es. “!Mille lire al mese”). La canzone quindi come un ritornello senza tempo caratterizzante il costume di un popolo, in partic olare quello italiano che, parafrasando il nostro insuperabile Leopardi, ha, di fatto cementato gli italiani più di qualunque vocazione nazionale. (F.F.)
A cura dell’Associazione Culturale Olimpia Morata di Ferrara

» Venerdì 27 aprile ore 17 – INVITO ALLA LETTURA
Daniele Leoni – LE MONETE DI ROMA: ADRIANO (Dielle Editore 2012)
INVITO ALLA LETTURAInterviene SusannaTartari, vice presidente Associazione Proloco di Ferrara
È questo il terzo volume interamente dedicato alla vita di Adriano. La biografia dell’Imperatore viene costruita soprattutto attraverso gli scritti dei principali autori latini: da Elio Spartiano a Dione Cassio. Numerose sono le curiosità storico-culturali approfondite. Gran parte dell’opera è imperniata sui viaggi che interessarono Adriano fino a poco prima della sua morte. Ogni provincia è rigorosamente raffigurata sulle monete, per celebrarne l’importanza e l’opera di risanamento economico e architettonico voluta dal celebre imperatore. Completa l’opera una carrellata di monete provenienti dalle principali province romane.
A cura dell’ Associazione Proloco di Ferrara

» Sabato 28 aprile ore 10 – MOMENTI MUSICALI

ECO ENSEMBLE TRIO –
MOMENTI MUSICALIMorena Mestieri, flauto
Anna Bellagamba, pianoforte
Paola Fundarò oboe
Il Trio Ecoensemble, presenta la sua ultima produzione musicale. La Formazione, tra le poche in Europa a dedicarsi esclusivamente allo studio e all’interpretazione del repertorio per flauto, oboe e pianoforte, è attiva da diversi anni, e ha già pubblicato in passato un compact disc presso l’editore Eurarte interamente composto di opere originali di rara esecuzione, alcune delle quali in prima registrazione assoluta. Questa ultima creazione, è stata favorevolmente accolta dalla critica specializzata, che ne ha apprezzato in particolare l’accurato lavoro di ricerca sul testo e la fedeltà all’originale, unito alla brillantezza dell’esecuzione.

150° fiera di Finale Emilia

Dal 28 aprile al 1° maggio si svolge la FIERA DI APRILE della città di Finale Emilia nel suo secolo e mezzo di vita. Una festa per tutta la comunità e per i numerosi visitatori che ogni anno animano il centro storico, tra mostre storiche e non e concerti, mercati ed esposizioni, giochi e attività per i più piccoli, stand e associazioni con le loro molteplici attività, come le ricostruzioni storiche o la moda nei tempi.

Si parte il 28 aprile con una iniziativa culturale. LA NUOVA SFIDA DEI NOSTRI GIORNI: La trasformazione culturale ed economica in atto, dalle ore 10,00 alle 12,30 nell’aula magna del Liceo Scientifico “Morandi”. L’iniziativa è promossa dal Movimento per la Vita, Caritas, Croce Rossa, Clessidra-Banca del Tempo, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e finanziata dal Centro di Servizio per il Volontariato di Modena nell’ambito del progetto interprovinciale di contrasto alla povertà.
Dalle 10,00 nell’area del parco Fluviale (dopo l’argine del Condotto, in fondo al viale del Cimitero) Allestimento di un Accampamento Militare Rinascimentale ed esercitazione di tiro di un’unità di fanteria mercenaria, a cura dei Conestabili del Finale.


Dalle 15,00 alle 19,00 nel Castello delle Rocche La vita quotidiana nella Rocca del XVI secolo. Dalle 17,00 alle 19,00 Addestramento per bambini a cura del Circolo Culturale La Cinquedea. Attività proposta nell’ambito del Meeting Internazionale dei rappresentanti dei Gruppi Storici
Dalle 15,00 nei Giardini pubblici “De Gasperi” POMPIEROPOLI pompieri per un giorno.
Manifestazione organizzata per i bambini dall’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco sezione di Modena in collaborazione con gli amici di Aggiungi un posto a tavola.
Dalle 17,30 nel palazzo comunale inaugurazione della mostra Le fiere di Finale dal XV al XX secolo nei documenti dell’archivio storico comunale, a cura della Biblioteca Comunale.


Alle 17,30 nella sala espositiva di Palazzo Bortolazzi: IL MONDO INCANTATO Storie di bambini e di giocattoli. Allestimento realizzato dalle associazioni culturali R6J6, Artinsieme, Cantacucco, Cinquedea e grazie al supporto di privati e collezionisti.


Dalle 18,30 nella sala espositiva del Museo Civico DAL MEDIOEVO IN POI… esposizione di abiti storici confezionati dall’associazione La Moda nei Tempi di Finale Emilia.

Alle 20,30 in piazza Verdi: Inaugurazione della 150° Edizione della Fiera di Finale Emilia. Taglio del nastro e corteo di apertura lungo il percorso fieristico alla presenza delle autorità politiche, religiose e militari locali.
Apertura della aree fieristiche: Luna Park, Palchi spettacolo, Mostre, Mercatini degli Hobbisti ed opere d’ingegno nelle vie e nelle piazze del centro storico.
LA NOTTE BIANCA Fuori Tutto
, all’insegna di “Vivi l’emozione” negozi aperti con prezzi mai visti. Le principali vie, musei e luoghi d’arte ed i negozi saranno coinvolti da eventi ed iniziative speciali… come speciale sarà il clima che vi attenderà in città.
Dalle 21,30 nelle vie del centro storico, Concerto dei gruppi musicali della scuola di Musica di Finale Emilia. Stand Radioactivity: BAND ROCK dell’Istituto “Calvi”, BANDA RULLI FRULLI, LOOKS LIKE FUNKY.
Ufficio postale distaccato con Annullo postale e Cartolina dedicata alla 150° edizione della Fiera di Aprile, a cura del Circolo Filatelico Numismatico Finalese, opera dell’artista finalese Mario Cavani.Alle 21,00 nell’arena spettacoli di Piazza Verdi direttamente da Zelig BRUCE KETTA. Dall’inconfondibile cadenza pugliese e dalla sua precedente esperienza professionale di dipendente postale, nasce Bruce Ketta, l’improbabile aspirante postino, reso celebre al grande pubblico da Zelig Off prima e da Zelig in prima serata poi.
Alle 22,30 ROCK BUSTER Tribut Band presso il bar Chimju in via Rotta, 3-angolo via Stazione/Coop.
A seguire i programmi dei giorni successivi.

Comacchio dal 27 al 29 aprile

La Fiera Internazionale del Birdwatching e del Turismo Naturalistico a Comacchio (Fe) nel Parco del Delta del Po Emilia-Romagna è un grande appuntamento da non perdere per tutti gli amanti della fotografia naturalistica e dell’osservazione dell’avifauna. L’evento, che vanta nelle passate edizioni una media di 30.000 visitatori e circa 200 espositori, si svolge in un territorio che si conferma quale meta privilegiata per praticare birdwatching e un turismo “lento” a contatto con la natura.


Chi sono gli espositori

L’area espositiva, ad alto livello professionale, è rivolta ai settori dell’ottica, fotografia, strumentazioni ed equipaggiamenti di supporto per praticare birdwatching e fotografia naturalistica, Biodiversità, Slow Tourism, editoria specializzata, abbigliamento sportivo, didattica ed educazione ambientale, Tour Operator e destinazioni naturalistiche, Parchi e Riserve italiani e stranieri, enti ed associazioni, Comuni, Province e Regioni.

Fotografia

  • Ospite d’onore della VI edizione della Fiera è il Fotofestival 2012, in collaborazione con AFNI – Associazione Fotografi Naturalisti Italiani, e con la partecipazione dei vincitori del noto concorso internazionale di fotografia naturalistica Asferico 2012
  • Escursioni fotografiche nei siti più interessanti del parco del Delta e lezioni teoriche di fotografia per tutti e 3 i giorni della manifestazione
  • Mostra di fotografia Il mio Delta – Otto fotografi e il loro punto di vista sul parco del Delta del Po, a cura dei fotografi Delta in focus  VI edizione del Concorso Delta in focus, che prevede 4 categorie: Avifauna del Delta, Avifauna del mondo, Paesaggi naturali e Slow Tourism
  • Uscite pratiche di digiscoping, in collaborazione con l’Associazione Skua Nature
  • Foto-mercato una mostra-scambio, dove sarà possibile trovare apparecchi fotografici ed accessori di ogni tipo; dall’antico, all’usato, al digitale.

Birdwatching

  • Incontro ed escursione sul campo con Lars Svensson, birdwatcher di fama internazionale e autore della Collins Bird Guide, con la collaborazione di EBN Italia
  • Lezioni di birdwatching in collaborazione con Lipu, EBN Italia e altre associazioni ambientaliste presenti in Fiera
  • Birdgarden: attività pratiche per adulti e ragazzi realizzate con Birdfeeding e Skua Nature
  • Uscite sul campo, accompagnati da guide esperte, nei siti più suggestivi del Parco del Delta del Po
  • Speciale The Big Year, 12 mesi di assoluto birdwatching gara nazionale a chi vede in tutt’Italia più specie, organizzata da EBN Italia

Perché visitare la Fiera
Si tratta del primo e unico Country event specializzato e professionale, in cui oltre ad incontrare le aziende, i visitatori si trovano nel cuore del Parco del Delta del Po Emilia-Romagna, dove possono scoprire il suo inestimabile patrimonio naturalistico a piedi, barca, in bicicletta approfittando delle tante iniziative organizzate a corollario dell’area espositiva.

Eventi collaterali
Tantissime le iniziative organizzate in occasione della manifestazione: escursioni a piedi, in barca, in bicicletta, a cavallo, nei siti più suggestivi del Parco del Delta del Po, laboratori didattici per famiglie con bambini, degustazioni, mostre di fotografia, convegni, raduni sportivi e molto altro ancora.

http://www.podeltabirdfair.it/2012/index_fiera2.html

Mostre aperte

Mercoledì 25 aprile e martedì 1 maggio le mostre della Galleria civica di Modena saranno aperte al pubblico dalle 10.30 alle 19.30 con orario continuato.
In particolare sarà possibile visitare:
– alla Palazzina dei Giardini la personale di Vittorio Corsini, “Tra voci, carte, rovi e notturni”,
progetto speciale incentrato sulle tematiche del territorio pensato e realizzato appositamente per l’antica serra ducale che presenta installazioni, sculture e una serie di monocromi
e a Palazzo Santa Margherita il nuovo allestimento della collezione dalle Raccolte della Fotografia e del Disegno.
In sala grande
una scelta di ritratti di grandi artisti scattati da maestri della fotografia italiani e stranieri e nelle sale superiori una selezione di opere su carta della prima metà del Novecento dalla Raccolta del Disegno della Galleria civica. allestito a Palazzo Santa Margherita.
Entrambe le mostre, promosse e coprodotte dalla Galleria civica di Modena e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, resteranno aperte al pubblico a ingresso gratuito fino al prossimo 10 giugno.


Organizzazione e Produzione
Galleria Civica di Modena e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

Orari di apertura
mercoledì- venerdì 10.30-13.00; 16.00-19.30
sabato domenica e festivi 10.30-19.30
lunedì e martedì chiuso
Ingresso gratuito

Robert Capa a Verona

Il percorso espositivo, costituito da 98 fotografie in bianco e nero, si apre con il primo reportage realizzato nel 1932 a Copenhagen durante una conferenza di Leon Trotsky, durante la quale il fuoriuscito russo mise a nudo, per la prima volta, la violenza dello stalinismo.

Si ripercorrono poi, attraverso le dense immagini di Capa, gli anni del Fronte Popolare a Parigi, la guerra di Spagna, l’invasione giapponese della Cina, per arrivare allo scoppio della Seconda guerra mondiale, che il fotografo seguì sui diversi fronti di battaglia fino allo sbarco in Normandia e alla liberazione di Parigi.

Seguono i suoi reportage in Unione Sovietica nel 1947 e in  Israele 1948, dove documenta la nascita dello stato ebraico, e quello in Indocina, dove perderà la vita saltando su una mina antiuomo il 25 maggio 1954

Chiudono la mostra una serie di ritratti degli amici di Capa, famosi artisti come
Ernest Hemingway, William Faulkner, Henri Matisse e Pablo Picasso.

ROBERT CAPA

Sede
Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri
Cortile del Tribunale, Verona; tel 045 8007490
www.comune.verona.it
; http://www.comune.verona.it/scaviscaligeri/

Info
tel 045 8007490 – 8013732 – 8000574
www.comune.verona.it

Mostra realizzata da
Magnum Photos

A cura di
Andreas Holzer

Catalogo
“Robert Capa” edito da Silvana Editoriale

Apertura al pubblico
25 marzo – 16 settembre 2012

Orari
Da martedì a domenica ore 10.00 – 19.00 (chiusura biglietteria ore 18.30)
Il giovedì aperto fino alle ore 22.00 (chiusura biglietteria ore 21.30)

Aperto Pasqua e Lunedì dell’Angelo (8 – 9 aprile), 25 aprile, 1° maggio, 2 giugno, 15 agosto.

Inaugurazione

sabato 24 marzo ore 12.30

Biglietti
Intero 5,00 euro; Ridotto 3,00 euro; Ridotto scuole e ragazzi fino ai 14 anni 1,00 euro
Il giovedì alle ore 18.30 e la domenica alle ore 11.00 visita guidata compresa nel biglietto d’ingresso

Sottostanti il Cortile del Tribunale, tra piazza Dante  e piazza Viviani (poste Centrali),  gli Scavi Scaligeri si trovano vicino a Piazza Erbe, in prossimità della Torre dei Lamberti e delle Arche Scaligere. Presentano due ingressi: uno centrale, rispetto al cortile, che dà accesso alla biglietteria; l’altro, verso Piazza Viviani, che immette alla visita del percorso archeologico ed espositivo.

Workshop di fotografia stenopeica

Pinhole photography
fotografia stenopeica
Workshop tecnico-pratico sulla costruzione e l’uso della macchina fotografica stenopeica
a cura di Mario Beltrambini e Sauro Errichiello

Macchina fotografica a foro stenopeico / / Fotografia stenopeica “Orca”, Sauro Errichiello ©

Ogni partecipante al workshop avrà la possibilità di costruirsi la propria macchina fotografica a foro stenopeico, carta fotografica e negativi realizzati nel corso delle prove pratiche saranno poi sviluppati in giornata

Sabato 28 Aprile 2012
– Vecchia Pescheria –
Corso Vendemini, 51 – Savignano sul Rubicone (FC)

Programma
– Mattina, ore 9,30 – 13,00
* presentazione del corso;
* teoria sul foro stenopeico;
* costruzione di un foro stenopeico;
* analisi e utilizzo dei materiali necessari alla costruzione della macchina pinhole;
* ogni corsista costruisce la sua macchina pinhole.

– Pomeriggio, ore 15,00 – 19,00
* uscita fotografica e prove pratiche sul campo;
* calcolo dei tempi di esposizione con l’uso della carta fotografica;
* calcolo dei tempi di esposizione con l’uso delle pellicola;
* determinazione dell’inquadratura;
* sviluppo dei materiali in camera oscura (pellicola e carta);
* analisi e discussione comune sui lavori fotografici eseguiti.

Iscrizioni a numero chiuso: max. 12 posti disponibili (il corso sarà attivato con minimo 8 iscritti)
Costo d’iscrizione Euro 80,00
Si richiede acconto di Euro 40,00 da versare a mezzo Vaglia Postale intestato a
“Circolo Fotografico Ass. Cultura e Immagine,
C.so Vendemini, 67 47039 Savignano sul R. FC”

oppure bonifico bancario:
Causale: Workshop Pinhole
B.C.C. Romagna Est
C.so Perticari, 25

47039 Savignano sul Rubicone FC
c/c 020010031402
IBAN IT 13 N 08852 68050 02001 0031402

Saldo ad inizio corso, per accordi particolari chiamare il: 349 862369

Mario Beltrambini nasce a Santarcangelo di Romagna nel 1953. Inizia a fotografare da autodidatta nel 1980 partecipando a concorsi fotografici nazionali. Dopo una breve esperienza, non soddisfatto di questo fine fotografico che sente troppo limitativo alla propria creatività, rivolge il suo stile verso una fotografia più impegnata. Affascinato anche dalle immagini di Man Ray, si avvicina al genere surrealista, dedicandosi alla realizzazione di proiezioni multivisive; oggi si muove in ambito concettuale preferendo la fotografia stenopeica ed i materiali Polaroid. Dal 1989 ad oggi ricopre incarichi di responsabilità all’interno del Circolo Fotografico Associazione Cultura e Immagine di Savignano sul Rubicone. Nel maggio 2008 riceve l’onorificenza BFI (Benemerito della Fotografia Italiana) dalla FIAF (Federazione delle Associazioni Fotografiche). Nel mese di settembre del 2011 il Comune di Savignano su Rubicone gli conferisce la Cittadinanza Onoraria per il lavoro organizzativo svolto in ambito fotografico.
E’ fra gli organizzatori di Savignano Incontri, Luglio Fotografia, SavignanoImmagini e SI FEST (Portfolio in Piazza) di Savignano sul Rubicone.
Ha esposto in numerose mostre collettive (Bellaria, Berlino, Bibbiena, Conversano, Forlì, Gazoldo degli Ippoliti, Montefiore Conca, Savignano sul Rubicone, Torino, Senigallia, Voies Off Arles, ecc.) e personali (Mirano, Treviso, Belluno, Ravenna, Savignano sul Rubicone, ecc.).
Ha pubblicato nel 2002 il libro fotografico “ Un ponte tra ieri e domani. Savignano nella cartolina storica e nella cartolina contemporanea d’autore”, Savignano sul Rubicone; nel 2005 Libro Fotografico collettivo “Immagini del gusto” e nel 2008 “Itinerari fotografici” Artisti e luoghi della creatività/2, Assessorato alla Cultura Prov. Forlì-Cesena.
Attualmente vive e lavora al paese natale.
Sito internet di Mario Beltrambini

Sauro Errichiello nasce a Mesola (FE) nel 1963 poi trasferito all’età di cinque anni a Ravenna. Vive a Cesena. Ricopre la carica di vicepresidente del Circolo Fotografico “Cultura e Immagine” Savignano sul Rubicone.
Sin da piccolo si innamora della fotografia grazie al padre, altrettanto appassionato. Oltre al semplice scatto, la curiosità lo spinge a sperimentare da subito le tecniche di sviluppo e stampa in bianco e nero. Resta folgorato dalle pellicole Polaroid e così fa ampio uso delle tecniche di trasferimento di emulsione. Con l’avvento del digitale combina il negativo analogico con l’elaborazione grafica. Tiene corsi base per apprendere in maniera semplice e facile le tecniche digitali di ripresa ed elaborazione fotografica. Grazie a una spiccata capacità manuale nel 2008 inizia a costruire macchine fotografiche per soddisfare la sua esigenza personale di rappresentare l’essenza dell’immagine. Dapprima produce macchine a “foro stenopeico” per sperimentare prospettive estreme e tempi lunghi di esposizione che riportano indietro il tempo e permettono di focalizzare maggiormente l’attenzione. La larga prospettiva del “foro” mette al centro dello sguardo molti dettagli altrimenti secondari, quasi a far entrare nella scena l’osservatore. L’attimo di apertura del “foro” è solo un piccolo momento di una sequenza di azioni preparatorie testimoniate dalla qualità del risultato finale: un quadro in prospettiva ampia che cattura i dettagli. In seguito ha sviluppato un interesse nella costruzione di apparecchi più grandi per l’uso di pellicole 10*12, 13*18, 20*25. Il grande formato impone una azione più meditativa per lo scatto. Tiene corsi base di fotografia e seminari di fotografia stenopeica. 2009 Pinhole Day: mostra fotografica a Savignano sul Rubicone
2010 Acquamica: progetto fotografico promosso dal Comune di Savignano
2011 Passione Italia 150 anni: progetto fotografico per Sifest
2011 Savignano incontro Workshop: workshop pinhole photography Savignano
Sito internet di Sauro Errichiello

PER INFO:

– Circolo Fotografico “Cultura e Immagine” BFI
Tel. 349-8623699 E-mail: info@culturaeimmagine.it
Sito internet: Circolo Fotografico Cultura e Immagine

– Istituzione Cultura Savignano
Corso Vendemini, 67 – 47039 Savignano sul Rubicone (FC)
Tel. 0541-944017 E-mail: cultura@savignanosulrubicone.com
Sito internet: Savignano Immagini