Mahler Chamber Orchestra

INAUUGURAZIONE STAGIONE 2009/10
RESIDENZA MAHLER CHAMBER ORCHESTRA:
SUL PODIO KRIVINE, KOOPMAN E HARDING CHE DIRIGE IL II ATTO DEL TRISTANO E ISOTTA

MCO

Come è ormai tradizione, anche questa autunno la Mahler Chamber Orchestra, da oltre 10 anni orchestra residente di Ferrara Musica, torna a Ferrara per inaugurare la stagione dell’associazione concertistica ferrarese.
Il primo appuntamento è per venerdì 16 ottobre – Teatro Comunale di Ferrara, ore 20.30 – e vede sul podio dell’orchestra il direttore francese di origine russo-polacca Emmanuel Krivine, fondatore dell’ensemble La Chambre Philharmonique, direttore stabile dell’Orchestre Philharmonique du Luxembourg e direttore ospite di molte tra le più importanti orchestra internazionali. Al suo fianco due giovani e affermate soliste tedesche: la violinista Viviane Hagner, che collabora regolarmente con direttori del calibro di Daniel Barenboim, Kent Nagano, Claudio Abbado, Zubin Metha e Vladimir Ashkenazy e la violoncellista Marie-Elisabeth Hecker, invitata per la seconda volta come solista dalla Mahler Chamber Orchestra e da Ferrara Musica. Le due interpreti avranno occasione di mettere in luce le loro doti di virtuose e la loro raffinata sensibilità musicale cimentandosi nell’impegnativo Doppio concerto per violino e orchestra di Johannes Brahms, mentre la seconda parte del concerto sarà dedicata alla celeberrima Sinfonia dal Nuovo Mondo composta da Antonin Dvorak nel 1893 in occasione del suo soggiorno a New York.

Il secondo concerto – mercoledì 21 ottobre, ore 20.30, Teatro Comunale di Ferrara – vede sul podio della MCO il direttore olandese Ton Koopman, tra i più grandi specialisti della prassi esecutiva filologica. Seduto al cembalo, dirigerà la Sinfonia n. 98 in si bemolle maggiore di Haydn e poi, sempre di Haydn, il Primo Concerto per violoncello e orchestra in do maggiore che ha come solista d’eccezione il carismatico Mario Brunello. A conclusione del concerto verrà interpretata la Sinfonia Riforma di Felix Mendelssohn-Bartholdy.

Uno degli eventi di punta della stagione 2009/10 è il concerto che chiude la residenza autunnale dalla MCO: lunedì 26 ottobre (ore 20.00, Teatro Comunale di Ferrara) Daniel Harding, direttore stabile dell’ensemble, sale sul podio dell’orchestra per dirigere il Secondo Atto del Tristan und Isolde di Wagner. Si tratta della prima volta che direttore ed ensemble si misurano con questo capolavoro wagneriano e per l’occasione è stato invitato un cast internazionale di altissimo livello. A impersonare la protagonista femminile troviamo Waltraud Meier, una delle più grandi interpreti wagneriane del panorama musicale contemporaneo. Al suo fianco, nei panni di Tristano, il giovane e affermato tenore canadese John Mac Master. Brangäne sarà il grande mezzosoprano giapponese Mihoko Fujimura, mentre nei panni del Re Marke troviamo un acclamato interprete di questo ruolo quale è il basso Franz-Joseph Selig. L’esecuzione del Secondo Atto sarà in forma concertante e verrà preceduta dal Preludio dell’opera.
Dopo la prima ferrarese questa produzione verrà portata in tournée a Dortmund, Francoforte e Parigi.

Mostre
BOLDINI NELLA PARIGI DEGLI IMPRESSIONISTI
Palazzo dei Diamanti
C.so Ercole I d’Este, 21
Orario:
Tutti i giorni, feriali e festivi, lunedì incluso: 9.00-19.00
Ingresso: euro 10,00; ridotto euro 8,00; scuole euro 4,00
Dal 20 settembre 2009 al 10 gennaio 2010
Informazioni
Tel. 0532 244949
diamanti@comune.fe.it
Dalla rassegna emergerà la complessità della personalità boldiniana in quella fase che lo condusse dall’esperienza macchiaiola all’acquisizione della maniera larga e veloce che caratterizza i grandi ritratti della piena maturità.
http://www.palazzodiamanti.it/index.phtml?id=659
cod. 01
SOLIDA IMAGO
Palazzina Marfisa D’Este
C.so Giovecca 170
Orario:
9.00-13.00 / 15.00-18.00 chiuso lunedì
Ingresso: euro 3,00
Dal 10 ottobre 2009 al 10 gennaio 2010
Informazioni
Tel. 0532 244949
Collettiva di artisti contemporanei.
cod. 10
ANTHROPOS. ALLE ORIGINI DELL’UOMO
Museo di Storia Naturale
Via De Pisis 24
Orario:
9.00-18.00 – chiuso lunedì – Possibilità di visite guidate
Ingresso: euro 3,00 intero; euro 2,00 ridotto; gratuito fino ai 18 anni
Dal 17 ottobre 2009 al 31 gennaio 2010
Informazioni
Tel. 0532 203381
museo.storianaturale@comune.fe.it
Mostra hands-on sull’evoluzione dell’Uomo. Laboratori collegati per le scuole e per le famiglie. Per la visita, che prevede la manipolazione di prototipi tattili (modelli e repliche di manufatti preistorici), è necessario prenotare il servizio di guida del Museo.

http://www.comune.fe.it/storianaturale

cod. 13
LUCE DELHOVE
Casa di Ludovico Ariosto
Via Ariosto 67
Orario:
feriali 10.00-13.00 / 15.00-18.00; festivi 10.00-13.00 – chiuso lunedì
Ingresso: gratuito
Dal 25 settembre al 22 novembre
Informazioni
Tel. 0532 244949 – 208564
Mostra personale dell’artista di origine belga. In mostra lavori grafici eseguiti con tecniche diverse, come i pastelli, acrilici, carte impresse e sculture.
cod. 14
ART FALL 09 Ferrara Contemporanea. Mostre, eventi performativi, live visivi e sonori
Padiglione d’Arte Contempranea
Corso Porta Mare 5
Orario:
Orari: 9.00-13.00 / 15.00-18.00 Chiuso lunedì
Ingresso: euro 3,00; ridotto euro 2,00
Dal 4 al 31 ottobre
Informazioni
Tel. 0532 244949
diamanti@comune.fe.it
Simone Tosca E, F, G e H
Riccardo Benassi Autostrada Verticale

http://www.artecultura.fe.it

cod. 15
L’ARCHIVIO DI FERRARA E IL POLO DELLE CARTE Dalla separazione alla riunificazione documentaria
Biblioteca Ariostea – Sala Ariosto
Via Scienze 17
Orario:
da lunedì a venerdi 9.00 19.00; sabato 9.00-13.00
Ingresso: gratuito
Dal 26 maggio al 31 ottobre
Informazioni
Tel. 0532 418200
info.ariostea@comune.fe.it
Mostra di documenti a cura di G. Nasci e M. Bonazza.
http://www.comune.fe.it/biblio
cod. 19
IL MONDO DI CAROLINA MARISA OCCARI
Palazzo Turchi di Bagno
Corso Ercole I d’Este, 32
Orario:
da lunedì a venerdì 9.00-18.00
Ingresso: libero
Dal 9 settembre al 27 novembre
Informazioni
Tel. 0532 293700
Incisioni dal 1983 al 2002
http://www.unife.it
cod. 19
BOIA. TRA IL VERO E IL FANTASTICO
Porta degli Angeli
Via Rampari di Belfiore 1
Orario:
da venerdì a domenica 10.00-13.00 / 15.00-18.00
Dal 23 ottobre all’8 novembre
Informazioni
Tel. 0532 418306 – 335 1363928
Ingresso libero
Opere di Giulia Bonora, Duccio Boscoli, Enrica Casentini, Denis Riva
Inaugurazione: venerdì 23 ottobre, ore 18.30
cod. 25
MARIO PIVA Collezione dello scultore
Sala Permanente
Via Cisterna del Follo 39
Orario:
Venerdì e sabato: 10.00 – 12.00; 16.00-18.00 – Sono possibili visite in altri giorni previa prenotazione.
Ingresso: gratuito
Mostra permanente
Informazioni
Tel. 0532 207323 / 347 0466740
Esposizione delle opere dello scultore ferrarese, corredate di documenti e cataloghi. Protagonista dell’incontro sarà il maestro scultore Mario Piva e le sue opere realizzate in terra cotta e bronzo.
cod. 28
L’UOMO IN MOVIMENTO TRA SPAZIO E TEMPO
Galleria d’Arte Marchesi
Via Vignatagliata 41
Orario:
10.30-15.00 / 18.30-23.00 Chiuso giovedì
Ingresso: libero
Dal 9 ottobre al 6 novembre
Informazioni
Tel. 0532 761052 – 347 6500359
Personale di Mark David Campbell
http://www.guidomarchesi.com
cod. 30
EUGENIO MICCINI Poetry is dead
Galleria Palestro
Via Palestro, 23/a
Orario:
16.00-19.30 Mattino solo su appuntamento. Chiuso dom. e gio.
Ingresso: libero
Dal 17 ottobre al 21 novembre
Informazioni
Tel. 0532 242607 – 335 6936618
cod. 30
SILVIA CAMPORESI. UNA STANZA PER BOLDINI
Maria Livia Brunelli home gallery
Corso Ercole I d’Este, 3
Orario:
Tutti i giorni su appuntamento dalle 16.00 alle 20.00
Ingresso. libero
Dal 19 settembre 2009 al 10 gennaio 2010
Informazioni
Tel. 346 7953757
mlb@marialiviabrunelli.com
In concomitanza con l’apertura dell’importante rassegna “Boldini nella Parigi degli Impressionisti” al Palazzo dei Diamanti.
http://www.marialiviabrunelli.com
cod. 60
Teatro e Musica
LA SOCIETA’ A TEATRO Rassegna di teatro in ambito sociale
Sala Estense, Piazza Municipale
Teatro Julio Cortàzar, Via Ricostruzione 40 – Pontelagoscuro
Orario:
Orari diversi
Ingresso: gratuito
Dal 7 al 19 ottobre
Informazioni
19 ottobre, ore 21.00 Teatro J. Cortàzar La silenziosa danza Gruppo Le altre parole
http://societateatro.wordpress.com/il-programma/
cod. 01
FERRARA MUSICA Stagione concertistica 2009-2010
Teatro Comunale
Corso Martiri della Libertà 5
Orario:
20.30
Ingresso: a pagamento
Ottobre
Informazioni
Tel. 0532 202675
biglietteria@ferraramusica.org
mercoledì 21, ore 20.30: Mahler Chamber Orchestra Tom Koopman, direttore; M. Brunello, violoncello. Musiche di Haydn, Felix Mendelssohn-Bartholdy
lunedì 26, ore 20.00: Tristan und Isolde di Richard Wagner. Esecuzione in forma concertante della Mahler Chamber Orchestra, Direttore Daniel Harding.
http://www.teatrocomunaleferrara.it
cod. 02
POMERIGGI MUSICALI L’estro armonico. La musica italiana nell’Età barocca
Castello Estense
Largo Castello
Orario:
18.00
Ingresso: libero
21 ottobre
Informazioni
Tel. 0532 209370
Sonate e Concerti condotti dal M° Valentino Sani con la partecipazione della pianista Nadia Fanzaga
http://www.provincia.fe.it
cod. 02
FERRARA IN JAZZ Stagione 2009-2010
Torrione di San Giovanni
Via Rampari di Belfiore 176
Orario:
21.30
Ingresso: a pagamento
Ottobre
Informazioni
Tel. 339 7886261
jazzclub@jazzclubferrara.com
giovedì 22: Off I solisti della M.C.O.
venerdì 23: Gil Barbara Casini Trio
sabato 24: Steve Grossman 5et
domenica 25: Live and Learn Bobby Watson 6et
http://www.jazzclubferrara.com
cod. 10
SOUND FE Rassegna musicale
Teatro Nuovo
Piazza Trento Trieste 52
Orario:
Dalle ore 19.30
Ingresso: a pagamento
24 ottobre
Informazioni
Tel. 349 6504455
ore 19.30: Aperitivo con Dj Dado Funky Poetz di Radio Monte Carlo
ore 22.00: Gegè Telesforo “The Groove Master 5et”
ore 24.00: After show Martini Party con Dj Dado Funky Poetz
http://www.teatronuovoferrara.it
cod. 27
Cinema
APOLLO MULTISALA
Cinama Apollo
Piazza Carbone 35
Orario:
Feriali: solo spettacoli serali; festivi: spettacoli pomeridiani e serali.
Ingresso: euro 7,50; Apollo 4 euro 6,50; lunedì feriali prezzo ridotto; giovedì euro 3,00 fino a 30 anni.
Dal 16 al 22 ottobre
Informazioni
Tel. 0532 762002
Up di B. Peterson
Motel Woodstock di Ang Lee
Lo spazio bianco di F. Comencini
Fame – Saranno famosi di K. Tancharoen
http://www.arciferrara.org
cod. 01
UCI CINESTAR FERRARA
Cinema Cinestar
Via Darsena
Orario:
tutti i giorni spettacoli pomeridiani e serali; prefestivi anche spettacoli notturni
Ingresso: euro 8,00; ridotto euro 5,90
Dal 16 al 22 ottobre
Informazioni
Tel. 0532 793011
Up (3D) di B. Peterson, P. Docter
Bastardi senza gloria di Q. Tarantino (Proiettato in più sale)
Baaria di G. Tornatore
Orphan di J. Collett Serra
Halloween II di Rob Zombie
Basta che funzioni di W. Allen
Fame – Saranno famosi di K. Tancharoen
Funny people di J. Apatow
Barbarossa di R. Martinelli
Le mie grosse grasse vacanze greche di D. Petrie
G-Force 3D H. Yeatman Film d’animazione
L’era glaciale 3 di C. Saldanha e M. Thurmeier
District 9 di N. Blomkamp (Martedì rassegna 3 euro ore 18.30 e 21.30)
http://www.ucicinemas.it/cinemas/ferrara/index.php?idcinema=1616
cod. 02
S. SPIRITO
Cinema S. Spirito
Via Resistenza 7
Orario:
Venerdì ore 21.00; sabato, domenica e lunedì ore 20.15 e 22.30
Ingresso: euro 4,00; ridotto euro 3,00
Dal 16 al 19 ottobre
Informazioni
Tel. 0532 200181
cinespirito@libero.it
I love Radio Rock di R. Curtis
http://utenti.lycos.it/cinemasantospirito/
cod. 10
BOLDINI
Cinema Boldini
Via Previati 18
Orario:
Venerdì, domenica, lunedì, martedì, mercoledì e giovedì: ore 21.00; sabato: ore 20.30, 22.30
Ingresso: a pagamento
Dal 16 al 22 ottobre
Informazioni
Tel. 0532 241419-247050
Ricky – Una storia d’amore e libertà di di François Ozon
http://www.arciferrara.org
cod. 20
Convegni e Conferenze
I MARMI DEL MUSEO PUBBLICO DI FERRARA Ciclo di Conversazioni
Biblioteca Comunale Ariostea
Via Scienze, 17
Orario:
17.00
Ingresso: libero
19 ottobre
Informazioni
Tel. 346 8584336
Intervengono Alberto Andreoli, Enrico Peverada, Daniela Pupillo
cod.
PROMOZIONE DELLA LETTURA
Biblioteca Ariostea – Sala Agnelli
Via Scienze 17
Orario:
17.00
Ingresso: libero
Ottobre
Informazioni
Tel. 0532 418212
lunedì 19: I marmi del Museo pubblico di Ferrara Archeologia in biblioteca
martedì 20: Parole tra giovani scrittori Incontro con gli autori Anna Sara Citterico, Giacomo Croci, Nicoletta Bertazza
giovedì 22: Di te e di me presentazione del libro di G. Veroni e G. Munerati – Poesia
venerdì 23: Il Dio dell’impossibile presentazione del libro di P. Garofalo – Poesia
lunedì 26: L’epigrafia romana ieri e oggi Archeologia in biblioteca
http://www.comune.fe.it/biblio
cod. 02
DARWIN YEAR FERRARA 2009 L’anno di Charles Darwin
Museo di Storia Naturale
Via De Pisis, 24
Orario:
21.00
Ingresso: libero
21 ottobre
Informazioni
Tel. 0532 293311
L’uomo che gettò nel panico Darwin. Alfred Russel Wallace e Charles darwin, il lato umano della genesi di una teoria scientifica Relatori L. Latella e S. Mazzotti
http://storianaturale.comune.fe.it/index.phtml?id=424
cod. 02
CAFFECASTELLO Pomeriggi letterari
Castello Estense – Caffetteria
Orario:
18.00
Ingresso: libero
23 ottobre
Informazioni
Tel. 0532 299042
Loriano Macchiavelli presenta: Delitti di gente qualunque Interviene Fabrizio Fiocchi.
http://www.provincia.fe.it
cod. 04
SCUOLA DELLA NON VIOLENZA
Galleria del Carbone
Via del Carbone 18/A
Orario:
21.00
Ingresso: libero
23 ottobre
Informazioni
Tel. 393 9546489

Dopo il sisma: una riflessione sui percorsi d’intervento nel campo tendato dell’Aquila con S. Vezzadini

Diecimila per pochi

L’indice Dow Jones ha recentemente superato i diecimila punti, portandosi quindi al livello del 1999. A Wall Street hanno festeggiato rispolverando i vecchi berrettini del 1999. Ma cosa vuol dire per gli altri? Per chi guida le finanziarie, che si riprende a lucrare; per chi ci ha investito, invece, significa dieci anni a ricavo zero. Per gli altri…

Rivedo pochi giorni fa una mia amica che, a fronte di tante storie di disoccupazione (29 milioni: non si scherza) la sua azienda e’ in espansione e lei ha ricevuto tre promozioni con relativi aumenti di stipendio in pochi mesi. E quale azienda sarebbe? Citibank. Cioe’ la stessa che ha mandato il paese in bancarotta coi prestiti immobiliari? Mi ha risposto con un sorriso enigmatico che mi ha ricordato subito un blogger in un sito intitolato “Lenin’s Tomb” (‘La tomba di Lenin’): “Non dovrebbe stupire nessuno, credo, che la maggiore delle maggiori banche d’America prima ha succhiato decine di miliardi in aiuti federali e ora naviga nel profitto. Funziona cosi'”. E ai timidi emissari del Tesoro che chiedono alle banche di restituire almeno parte del denaro prestato (a tasso quasi zero: Jamie Diamonds, della finanziaria J. P. Morgan, aveva esclamato: “Ma non ci costa proprio niente!”) le grandi banche nicchiano: un po’ per paura di perdere il profitto e un po’ perche’ e’ bello avere soldi in tasca, specie se non li hai sudati.

E allora ha ragione Les Leopold nel Huffington Post di oggi:

http://www.huffingtonpost.com/les-leopold/stop-whining-wall-streets_b_321964.html

Di fronte alla ripresa economica senza posti (jobless recovery Continua a leggere

Il lavoro dopo il 1969

Nell’ ambito della “Festa della storia”, una manifestazione che coinvolge parecchie sedi del bolognese e il cui programma completo è scaricabile dal sito ufficiale, segnaliamo martedì 20 ottobre a Bologna:

Aula “G. Prodi” P.zza San Giovanni in Monte, 2
RACCONTARE LA STORIA
Ore 9.30-13.30

Lavoro e democrazia. A quarant’anni dal 1969, convegno. Intervengono:

Luca Baldissara, Dalle storie separate alla storia. Il 1969: lavoro e democrazia nella storia dell’Italia contemporanea;

Lorenzo Bertucelli: il lavoro e i lavoratori. Il 1969: pratiche del lavoro, esperienze di vita, comunità di fabbrica. Commenti di: Roberto Bianchi e MaricaTolomelli;

Luigi Cavallaro: il lavoro dei diritti. Il 1969: Costituzione e Statuto dei lavoratori nella storia del diritto del lavoro. Commenti di Gustavo Gozzi e Franco Focareta.

Segue dibattito.
Ore 15.30-17.30
Il lavoro dopo il ’69. Identità sociali e forme del lavoro quarant’anni dopo, tavola rotonda. Presiede e coordina: Alberto De Bernardi.

Relazione introduttiva di Tito Boeri.

Interventi di: Franca Alacevich, Riccardo Bellofiore, Donata Gottardi, Chiara Saraceno.

Segue dibattito.

______________________________________________________

A  proposito del 1969  consigliamo anche il video sul nostro blog

 

Salva

L'armatura della Colchide

Straordinario reperto archeologico di epoca romana in esposizione nella Pinacoteca Civica

Dal 19 al 25 ottobre 2009

Bassorilievo raffigurante soldati romani

Il Comune di Cento, l’Università degli Studi di Ferrara – LAD (Laboratorio della Antiche Province Danubiane) Dipartimento di Scienze Storiche, in collaborazione con la Fondazione Carice e Cassa di Risparmio di Cento, hanno reso possibile un evento di eccezionale interesse scientifico: una splendida armatura di epoca romana, con il suo intero apparato, uno dei più considerevoli rinvenimenti archeologici di questi ultimi anni, sarà esposta presso la Pinacoteca Civica. Attorno allo straordinario evento ruoteranno una serie di iniziative per approfondire la conoscenza del mondo romano.

L’Armatura proviene dalla Colchide, mitica terra degli Argonauti, attuale Georgia, territorio di grande feracità archeologica, dove una Missione archeologica dell’Università di Ferrara sta riportando alla luce un’imponente necropoli.

L’Armatura della Colchide rappresenta un prezioso reperto di grande impatto visivo e di indubbio valore artistico, costituito da un’intera panoplia (armatura) in ottone, databile orientativamente al I-II secolo d.C

Costituito da un elmo a maschera, una lorica anatomica (parte anteriore e posteriore), due bracciali, due schinieri, sei pterugi ed una punta di lancia, il reperto rappresenta un vero e proprio unicum, in quanto sinora non era mai stata ritrovata un’armatura intera e perfettamente integra; senza contare poi la lorica, dal ricco apparato iconografico, opera di un’officina di grande perizia tecnica.

Sino ad ora la conoscenza delle loriche anatomiche si evinceva esclusivamente dalle statue loricate degli imperatori; ciò consente di comprendere quanto importante sia questo ritrovamento e quante preziose informazioni consentirà di fornire agli studiosi.

La corazza, che doveva appartenere ad un personaggio di altissimo rango, per la sua unicità e singolarità verrà eccezionalmente esposta dal 19 al 25 ottobre 2009, presso la Pinacoteca Civica “Il Guercino”, prima del restauro conservativo.

L’inaugurazione ufficiale della mostra è programmata per Lunedì 19 ottobre, alle ore 19.00 e sarà preceduta dalla presentazione del volume “L’armatura perduta” – Rubbettino editore 2009 a cura del Prof. Livio Zerbini, docente di Storia Romana presso l’Università degli Studi di Ferrara, responsabile del LAD. La presentazione si terrà nel Salone di Rappresentanza della Cassa di Risparmio di Cento, Palazzo Rusconi, alle ore 18.00.

Lunedì 19 ottobre, alle ore 21.45, su RAI DUE, nel corso della trasmissione “Voyager”, andrà , inoltre, in onda un servizio di approfondimento sulla preziosa scoperta.

All’esposizione si connette il I Convegno Internazionale sul tema “Roma e le province del Danubio”, che si terrà dal 15 al 17 ottobre 2009 a Ferrara, con la giornata dei lavori di venerdì 16 ottobre a Cento, a partire dalle ore 11.00, a cui parteciperanno i maggiori studiosi del mondo romano, provenienti da sedici Paesi. Si tratta di un Convegno di particolare rilevanza, che consentirà, oltretutto, una reciproca conoscenza con Paesi ed ambiti destinati ad acquisire negli anni a venire una crescente importanza.

Lunedì 26 ottobre, alle ore 15.30, presso la Sala F. Zarri, nell’ambito del ciclo di lezioni UTEF, il Prof. Zerbini terrà, infine, una conferenza sul tema “I Romani ai confini del mondo”.

Ai partecipanti sarà riservata una visita guidata all’armatura al termine della conferenza. L’incontro è aperto anche ai non iscritti Utef fino ad esaurimento posti.

Orari apertura Pinacoteca Civica di Cento:
martedì, mercoledì, giovedì, apertura su richiesta (entro 15′ dalla chiamata): tel. 051-6843390 / 051-6843334
venerdì, sabato, domenica e festivi: 10.00 – 13.00 e 16.30 – 19.30

Gianni Cestari in mostra

In occasione dell’Open Day di biblioteche, musei ed archivi della Romagna e di San Marino 2009

AFFAMATI DI CULTURA

L’ALTRA DOMENICA: APERTURE STRAORDINARIE ED INIZIATIVE SPECIALI

la Fondazione Tito Balestra presenta la mostra

GIANNI CESTARI

VIAGGIO SENZA MAPPA, tra Ariosto, Coronelli e Rosen

tema del libro e del viaggio

A cura di Marialivia Brunelli e Paul Bright

 

Longiano, Fondazione Tito Balestra – Castello Malatestiano, ex chiesa Madonna di Loreto

18 ottobre – 29 novembre 2009

Orari: 10-12 / 15-19  tutti i giorni escluso il lunedì.

INAUGURAZIONE DOMENICA 18 OTTOBRE 2009 ORE 10

sarà presente l’artista

L’esposizione raccoglie disegni e dipinti realizzati da Gianni Cestari su tema del viaggio. Per trascrivere in termini pittorici le emozioni che questo stato di ricerca fisica e spirituale può dare, Cestari ha scelto tre personaggi che hanno scritto di viaggi.

Si tratta di tre autori diversissimi, come ambiente culturale, spaziale e temporale: uno scrittore del Cinquecento, Ludovico Ariosto, un cartografo del Settecento, Vincenzo Coronelli, e un artista contemporaneo, James Rosen.

Cestari si è fatto ispirare dalle pagine del cantore degli Estensi Ludovico Ariosto ed ha realizzato una serie di lavori dedicati al viaggio di Astolfo sulla luna raccontato nell’Orlando furioso, e alle creature alate citate nel poema.

Il secondo narratore di viaggi in cui si è casualmente imbattuto Cestari è Vincenzo Coronelli, un cartografo del Settecento. In un mercatino dell’antiquariato un amico ha trovato un volume antico, l’Atlante Veneto, che narra di viaggi per mare, mancante però delle tavole illustrate: allora l’artista ha deciso di rifarle lui, con una serie di acrilici su carta ispirati agli evocativi titoli di ogni immagine perduta.

Il terzo narratore che ha sollecitato l’immaginazione di Cestari è un amico artista americano, James Rosen, che ha scritto invece una favola per i suoi bambini, il racconto del viaggio di un angelo caduto dal cielo sulla terra. L’artista in questo caso ha deciso di illustrare il racconto con trenta piccoli preziosi libri di una pagina ciascuno.

“Chi vede questa mostra si può aggirare per le sale ricercando il filo delle peregrinazioni mentali di questi tre autori. Oppure può anche perdersi senza bussola in questo suggestivo apparato iconografico di viaggi, lasciandosi permeare dalle immagini e dal turbine emozionale che provocano” (Maria Livia Brunelli).

“I miei viaggi sono desiderio, ansia, piacere e preoccupazione, voglia di progettare, fermento interiore e tante emozioni. Fascino e paura, due aspetti che credo comuni a molte persone che si preparano per un viaggio.

Senza la presenza di un paesaggio nuovo, la concentrazione si fa più forte: percorro un viaggio quasi quotidiano dove sento nascere le emozioni. Poi, quasi improvvisamente, avverto il desiderio di prendere il volo. Vedere con una prospettiva diversa, perdere l’orientamento ed affrontare l’imprevisto. Allora, lentamente, aiutato dalla lettura, desidero partire, cercare suoni, parole, segni ed incrociare altri percorsi. Al ritorno poi, la quantità di segnali ricevuti lascia uno stordimento mentale difficile da riordinare. Solo dopo un po’ di tempo, quando ritrovo l’accoglienza del mio percorso quasi quotidiano, riesco ad espormi ancora alla fragilità delle emozioni”.

Gianni Cestari

Lettura di Pirandello

Lettura in tre puntate del romanzo di Luigi Pirandello Uno, nessuno e centomila in programma il 16, 23 e 30 ottobre presso il Teatro Sociale di Finale Emilia alle 21.00.

Uno, nessuno e centomila è l’opera in cui Pirandello riesce a sintetizzare il suo pensiero nel modo più completo. Iniziato già nel 1909, il romanzo uscì solo nel 1926, prima sotto forma di romanzo a puntate edito in una rivista, e poi di volume.

La lettura-spettacolo proposta da Enrichetta Bortolani, è imperniata sullo spirito umoristico che è la nota di partenza del romanzo stesso, e si apre alle varie possibilità di rappresentazione ispirate dal potenziale di “Humour” dell’interprete, che diventa mago, illusionista, domatore ma anche clown, funambolo di un circo dove le giravolte, le acrobazie come prese dal vortice di una giostra che gira, si manifestano nel loro caos apparente, ma sono la molla di un ragionamento assoluto sempre teso sul filo della prodezza filosofica.
La lezione di Pirandello è un punto senza più ritorno che rimarrà per sempre insuperato; tanto preveggente da riuscire, oggi più che mai, capace non solo di descrivere il devastante mondo delle immagini che abbiamo davanti, ma anche di suggerirci la strada per poterci salvare da esso.
Di Luigi Pirandello e della sua opera parlerà la prof.ssa Alessandra Mantovani, in Biblioteca il 4 novembre alle ore 21.00 a conclusione della lettura del romanzo, guidandoci alla scoperta o all’approfondimento del pensiero pirandelliano.

Enrichetta Bortolani è attrice di prosa, ha recitato dal 1976 al 1995 presso i maggiori teatri italiani. Dal 1996 si dedica a una personale ricerca di interpretazione, proponendo al pubblico la lettura di opere classiche della letteratura italiana e straniera. Svolge inoltre attività didattiche di preparazione per l’ammissione degli allievi all’Accademia di Arte Drammatica e dirige stages di Formazione Teatrale.

Alessandra Mantovani è insegnante al Liceo Classico “Giovanni Pico” di Mirandola e collabora, come docente, con l’Università di Bologna. Ha lavorato per la casa editrice “il Mulino” ed è attualmente impegnata nel progetto di edizione critica delle Historiae Bononienses di Giovanni Garzoni, di imminente pubblicazione per i tipi della Bononia University Press.

Jazz a cena

Giovedì 15 e sabato 17 ottobre 2009

Charles Davis

Cento Jazz Club e Assessorato alla Cultura del Comune di Cento propongono due serate all’insegna di ottima musica Jazz e buona tavola.

Giovedì 15 ottobre 2009,alle ore 20.00, presso l’Antico Caffè Italia di Cento, Corso Guercino, 30 è in programma il concerto“Charles Davis Set – Charles Davis plays the music of Kenny Dorham”.

Si esibiranno:

Charles Davis: sax tenore
Tom Kirpatrick: tromba
Luca Pisani: contrabbasso
Paolo Birro: piano
Bernd Reiter: batteria

Charles Davis vanta un curriculum artistico straordinario. Ha suonato con Kenny Dorham, Elvin Jones, John Coltrane, Clifford Jordan, Archie Shepp, Art Blakey e tantissimi altri.

Il trombettista americano Tom Kirkpatrick vive da qualche anno in Italia dove alterna l’attività di concertista a quella di insegnante. In questi anni ha collaborato con tutti i più grandi musicisti del jazz da Chet Baker a Charles Davis, Lou Donaldson, Billy Higgins, Walter Bishop e George Coleman.

La cena prevede il seguente menù:
Cannelloni al forno
Straccetti di manzo all’aceto balsamico e radicchio con crostino
Involtini di melanzane
Dessert
Vino e acqua

Sabato 17 ottobre 2009, alle ore 20.00, è la volta di “The Legend of music. MELVIN SPARKS 4ET – Jazz, groove, funky, soul, blues”, presso il Risto Lounge Vino e…di Cento, via Malagodi, 8/a

con

Melvin Sparks, guitar
Floyd King, sax
Beau Sasser, organ
Vince Ector, drums

Ecco finalmente una leggenda che placherà le voglie dei nostalgici del Soul-Jazz, del Boogaloo, del Groove e di quando l’Hammond e le chitarre Gibson portarono il jazz all’apice della sua parabola Soul-Funky-Blues.

Melvin Sparks arriva per la prima volta in Italia ad esibire il suo sensazionale talento ampiamente dimostrato nel suo ultimo lavoro discografico registrato nel 2006 dal titolo “Groove on up”.

Melvin Sparks ha registrato 7 album a proprio nome ed ha collaborato ad oltre 130 dischi.

Prenotazione obbligatoria per entrambe le serate ai numeri: 348.5601132, 051.6832242.